Benvenuti nella sezione dello Shoujo Manga Outline dedicata a "Georgie!" di Man Izawa e Yumiko Igarashi
A cura di Marianeve (testi) ed Emy (gallery, grafica e html).
Vi ricordiamo che prima di riprodurre immagini, testi o html presenti in questo sito e' necessario chiedere il permesso. E' inoltre vietato linkare direttamente le immagini su forum o altro.

 ANIME
Dopo il successo del manga la Tokyo Movie Shinsha, nel 1983, decise di produrre una serie televisiva composta da 45 episodi. Ma, per ottenere i consensi di una fascia di pubblico più ampia, si pensò di apportare alcune modifiche alla sceneggiatura originale per alleggerirne i contenuti. Ecco le differenze tra il manga e l'anime di Georgie.
Le prime quindici puntate sono dedicate all'infanzia di Georgie e dei suoi fratelli -cosa che nel manga era ridotta a una breve presentazione di quattro-cinque pagine! Quindi, nell'anime, assistiamo al ritrovamento di Georgie nella foresta da parte del signor Buttman e dei figli; al grande affetto della bambina per il padre e alla morte di quest'ultimo per salvarla dal fiume; ai tentativi della moglie di affezionarsi alla piccola e di considerarla come una vera figlia, ma senza mai riuscirvi del tutto. Infine si arriva alla crescita e ai primi turbamenti di Abel e Arthur, i quali inizialmente non riescono a comprendere i loro sentimenti verso la sorella, ma soprattutto l'atteggiamento duro della madre nei confronti di lei.
Nel manga il rapporto tra madre e figlia veniva solo accennato, ma nella serie si dà molto più spazio alla cosa. Sempre nell'anime vediamo la scelta di Abel di partire come marinaio, perché non è più capace di vivere accanto a Georgie facendo finta di nulla (il fumetto inizia con il ragazzo che deve tornare dal suo viaggio). Si giunge poi al primo incontro di Georgie e Lowell sul fiume; da questo punto in poi la storia procede come nel manga, almeno fino alla parte in cui Abel e Georgie decidono di liberare Arthur dal duca Dangering. Ed è proprio nella storia del ragazzo che vengono omesse alcune cose rispetto al manga: Arthur è prigioniero perché ha scoperto i traffici illeciti del duca, ma nulla viene detto sulle violenze da parte di Irwin e sulla droga; i suoi frequenti mal di testa vengono attribuiti a un colpo di pistola che lo aveva ferito alla tempia. Poiché il finale del manga era piuttosto triste e scioccante, si pensò di modificarlo totalmente per offrire il tanto sospirato lieto fine. Quindi Georgie ritrova il padre, grazie a Maria riescono a liberare Arthur e Irwin muore cadendo da cavallo nel tentativo di inseguirli. Dangering viene arrestato e Gerard può finalmente ritornare nell'aristocrazia londinese. Infine Georgie torna in Australia con Abel e Arthur; ha perso Lowell ma può sempre contare sull'affetto dei suoi fratelli. Assistiamo quindi a un finale più "dolce" e meno drammatico ma che lascia in sospeso il destino sentimentale della protagonista.
Comunque nel complesso si tratta di un buon prodotto sia per le animazioni che per i disegni; il character dei personaggi principali e di alcuni secondari è fedele a quello proposto dall'Igarashi, tranne che per Dangering, Gerald e Irwin. Il ritmo narrativo è veloce quasi quanto quello del manga per cui non vi sono tempi morti e, fatta eccezione per l'inizio e la fine, l'anime ripropone tutti gli avvenimenti in modo preciso.
Bisogna però dire qualcosa sul carattere dei personaggi, specie di quelli principali. Georgie appare molto meno ingenua e innocente, cosa che nel manga aveva fatto sorridere; Lowell è solo un signorino londinese piuttosto scialbo e privo di spessore (meglio nella versione cartacea); e infine Arthur, che non riesce a emergere e ad attirarsi le simpatie del pubblico. Va decisamente meglio per i personaggi secondari: i membri della famiglia Burnes sono ancora i "mattacchioni" della storia, e anche Emma e Dick mantengono la loro simpatia.
In conclusione la serie tv è bella, però il fumetto dà altre emozioni.
Un'ultima nota per i personaggi creati appositamente per l'anime: il signor Buttman (padre adottivo di Georgie) e Becky Clark. Il primo compare solo nei primi quattro episodi (mentre nel manga non esiste), la seconda in appena due ma la sua presenza è decisiva. Becky è una ragazzina ricca e altezzosa che si innamora di Abel; inizialmente il ragazzo sembra subire il suo fascino, ma quando si tratta di dover scegliere tra lei e la sua "sorellina" non ha più dubbi sui suoi reali sentimenti.
Infine non dimentichiamo gli animali poiché, come era già successo in Candy, anche in questo caso vengono creati "gli amici" di Georgie: il koala Loup ed il "Barone Williams Adam Junior", il cane di zio Kewin che poi rimarrà alla piccola Catherine. Il pappagallo Deegeery Doo è l'unico animale che esisteva già nel manga.

 Anime Gallery

Tutte le scansioni di questa pagina sono realizzate da Emy, salvo specifica indicazione contraria. Se volete riprodurle nei vostri websites o altro, scrivete due righe di permesso!

Illustrazioni dell'anime e fotogrammi della sigla

   

   

 Fotogrammi dall'anime

   

   

   

   

   

 

This page is part of Shoujo Manga Outline |  Online since 27/06/2004, last up 28/03/09 | Disclaimers |  FAQ